Da Spilimbergo agli USA: i pregiati mosaici friulani viaggiano con Cesped

Ground Zero, Nasa, le stazioni della metropolitana di New York, i principali aeroporti degli Stati Uniti, la cupola di una delle 10 chiese più grandi al mondo, quella di Washington DC: che cos’hanno in comune? I meravigliosi mosaici dell’azienda Travisanutto di Spilimbergo.

Cesped, grazie ad un sodalizio che dura da oltre 20 anni, rende possibile il trasferimento oltreoceano e nel mondo dei meravigliosi mosaici di Fabrizio Travisanutto e della sua azienda, una fra le maggiori realtà a livello mondiale nel settore della produzione dei mosaici artistici. L’azienda della famiglia Travisanutto, infatti, sceglie ormai da anni la professionalità e l’esperienza di Cesped per il trasporto dei suoi capolavori.

Dopo l’ultima creazione, posizionata a New York fra la 34ª strada e l’11ª avenue a Hudson Yard, un’altra opera monumentale firmata mosaici Travisanutto ha attraversato il cielo e il mare dell’Atlantico grazie a Cesped: il mosaico della cupola della basilica dell’Immacolata Concezione di Washington, la più grande chiesa cattolico-romana americana, una delle dieci più grandi chiese al mondo. Si tratta di uno dei più grandi mosaici al mondo, un vero capolavoro che riunisce arte, architettura ed ingegneria.

Per il suo trasporto, gestito interamente dalla nostra Air & Ocean Division, sono state inviate 24 casse per via aerea door-to-door, dal peso di 10.000 kg, assieme a 3 container che hanno viaggiato via nave per un peso totale di 17.000 kg.

Questo eccezionale progetto misura 1.750 metri quadrati, per un totale di 27.000 kg di mosaico, ovvero circa 14 milioni di tesserine incollate a rovescio su carta che gli operai al lavoro in queste settimane stanno già posando sulla cupola.

Alcuni mosaici Travisanutto trasportati da Cesped: