Autotrasporti: Francia, salario minimo anche per autisti stranieri

 

A partire dal 1 luglio 2016 sono entrate in vigore in Francia le norme della legge Macron sul salario minimo, che prevedono l’adeguamento al salario minimo francese per tutti gli autisti che ritirano o consegnano merci all’interno del territorio francese, a prescindere dalla loro nazionalità.

Anche se la Commissione UE ha già informato la Francia che attiverà azioni legali per la loro presa di posizione, il governo transalpino ha deciso comunque di proseguire su questa strada.

Ovviamente queste procedure sono in netto contrasto con quelle che sono le norme europee di libera circolazione delle merci e libera concorrenza all’interno della Comunità e di conseguenza questa situazione potrebbe diminuire sensibilmente la disponibilità di mezzi ed aumentarne i costi. Fortunatamente dette norme non saranno applicate sui mezzi in transito sul territorio francese.

Vi terremo aggiornati sull’evolversi della situazione, restate connessi con Cesped.